INNOVATION LAB

MEMIS è pratica di innovazione, a cominciare dalla didattica: attraverso gli INNOVATION LAB il mondo dell’innovazione sociale entra in aula e dà l’opportunità agli studenti di mettere in pratica da subito quanto appreso nel corso delle lezioni. I laboratori sono parte fondamentale dell’offerta didattica del MEMIS, si sviluppano parallelamente ai moduli e, attraverso al metodologia del learning by doing, sviluppano dei case study reali da analizzare durante tutta la durata del Master insieme ai docenti, coinvolgendo il territorio, gli enti istituzionali, le imprese,  il mondo dell’associazionismo e altri partner accademici.

32202664_1929961790372135_5836960683836571648_n

Le persone con autismo, anche con bisogno di supporto intensivo, hanno aree di abilità che possono essere valorizzate attraverso il lavoro, che inteso come partecipazione e affermazione dei propri valori e delle proprie preferenze, è uno strumento che facilita l’inclusione dell’individuo ed educa la comunità tutta ai temi della convivenza.

Le persone con autismo e le loro famiglie hanno il diritto di assumere un ruolo di governance nei processi di cura. Il “Progetto Individuale”, sancito dall’articolo 14 della Legge 328 del 2000, è lo strumento istituzionale che tutela questo ruolo e garantisce, se applicato, la predisposizione di un piano di cura comprensivo, che discuta e definisca l’organizzazione dei servizi e delle risorse umane ed economiche e l’attivazione di buone prassi cliniche.

La cooperativa sociale agricola può essere il luogo di sostegno e di inclusione per promuovere un nuovo modello di comunità, dove le persone con autismo anche severo possono contribuire attivamente ai processi produttivi attraverso i loro “Progetti Individuali”. Il progetto recentemente finanziato attraverso il POR FSE Lazio 2014-2020, vede coinvolti la Cooperativa Giuseppe Garibaldi, il Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione dell’Università Sapienza di Roma e l’Istituto Superiore di Sanità. Il piano di lavoro si propone, attraverso una sperimentazione di 12 mesi, di includere in attività produttive adulti con autismo anche grave, e di codificare, per una possibile generalizzazione, il processo di inclusione lavorativa e sociale attraverso la formalizzazione degli strumenti di valutazione e apprendimento.

L’INNOVATION LAB del MEMIS si propone di analizzare i due macro-aspetti che riguardano il progetto individuale: l’impatto sociale di un modello di intervento alternativo rispetto alle prassi consolidate nel sistema di welfare della Regione Lazio e l’evidenza di spesa pubblica rispetto a questa tematica. In sintesi attraverso il laboratorio si mira ad elaborare due variabili chiare: il peso dell’impatto sociale e il peso della spesa pubblica (e dell’eventuale risparmio applicando il “nuovo” modello).

Le attività principali del laboratorio avranno l’obiettivo di:

  • individuare le peculiarità del progetto individuale;
  • lo studio del modello di business della Cooperativa Garibladi;
  • elaborare una stima della spesa pubblica (in particolare nelle ASL coinvolte nel progetto) rispetto a questo tema della regione Lazio.

Il progetto cercherà di rispondere alle seguenti domande di ricerca-azione:

  • Il modello Garibaldi è scalabile e replicabile?
  • Qual è la spesa media che la Regione Lazio (in particolare le ASL del progetto) sostiene nel modello di intervento standard? (ma soprattutto qual è il modello di intervento “standard”?)
  • Che impatto (sociale ed economico) ha il modello “garibaldi” rispetto alle soluzioni di welfare tradizionali?
  • È un modello adatto ad operazioni di impact finance?

 

 

 

 

© 2016 Human Foundation Giving and Innovating Onlus